I bambini nell'orfanotrofio di Bali

I bambini nell'orfanotrofio di Bali

Da umili origini.....


Play for Change è stato creato nel 2010 dall'imprenditore sportivo Andrea Radrizzani con la missione di dare ai bambini il miglior inizio di vita. Da allora ci siamo evoluti e ampliati: nel 2013 abbiamo ottenuto il nostro status di onlus per UK. 

Attraverso interviste televisive con i giocatori di football della Coppa del Mondo FIFA in Sud Africa, abbiamo raccolto 60.000 USD che sono stati investiti per un orfanotrofio a Bali, noto come Yayasan Kasia Peduli Anak (YKPA).

  Le giovani ragazze  del programma Slam Dunk di Londra. 

Le giovani ragazze  del programma Slam Dunk di Londra. 

I giocatori di fama mondiale ci hanno aiutato a diffondere messaggi di speranza, gioia ed aspirazione ai giovani . 

Da allora abbiamo continuato a sostenere l'orfanotrofio per mantenere un accesso costante all'educazione e al gioco. La nostra più grande storia di successo è stata Cutish, una ragazza balinese di 19 anni, diplomata alla scuola per infermieri nel 2015 dopo essere stata all'orfanotrofio Ypsa Play for Change.

Abbiamo stretto una partnership con un certo numero di federazioni per aiutarci a diffondere il potere dello sport in tutto il mondo, per poter creare e replicare i NOSTRI PROGRAMMI

 

  Una delle scuole durante le gare della Schools Cup  in Belgio

Una delle scuole durante le gare della Schools Cup  in Belgio

...ad un futuro ambizioso

Siamo ambiziosi e la nostra aspirazione e' quella di  dare accesso ai bambini e giovani di  tutto il mondo allo sport ed  attività ricreative. 

Come Play for Change, noi  crediamo nel potere dello sport  come strumento speciale per migliorare le opportunita' di vita. 

Lo sport è lo strumento  in grado di unire comunità, come in Belgio, dove abbiamo permesso ai giovani rifugiati di giocare con i loro coetanei nella comunità belga attraverso il  programma Schools Cup.

  Il gruppo misto di ragazzi che partecipano al torneo durante il progetto  Khelaun Khelaun  in Nepal

Il gruppo misto di ragazzi che partecipano al torneo durante il progetto  Khelaun Khelaun  in Nepal

Lo sport ha rimosso le sfide sociali come nel nostro programma Slam Dunk, dove abbiamo insegnato alle giovani ragazze come sviluppare le competenze da usare nella vita. 

Lo sport può trasformare comunità come nel nostro programma "Khelaun Khelaun" in Nepal, dove abbiamo formato persone locali  e ricostruito campi di gioco  in un distretto devastato dal terremoto.

Non vogliamo fermarci qui e siamo pronti per rafforzare e sviluppare i nostri programmi sportivi in modo da  donare sport a più bambini e sviluppare le loro comunità.